Resoconto del 29/11/2015

Resoconto della maratona di Firenze

La maratona di Firenze è diventata una tappa classica per la ASD Podistica Marcianise, tutti gli anni, vuoi per la bellezza del posto, vuoi per la caratteristica del percorso, un nutrito gruppo di atleti vi si reca in trasferta, quest’anno sono stati 16 gli atleti in gara e molti gli accompagnatori, me compreso.

Io ho avuto la possibilità di guardarli dall’alto degli Uffizi, all’interno opere d’arte meravigliose ma ferme, immobili, messe in pausa nel tempo e giù, nelle strade, gli atleti sembravano linfa vitale che scorreva nei tessuti marmorei della città.

E’ apparso ancora più chiaro in me il significato del concetto: “Lo sport è vita”.

 Veniamo al dunque, per il sacrificio e l’impegno profuso ho pensato di dare un piccolo spazio a tutti i partecipanti, iniziamo:

Antonella TAPPA (6510° con 04:28:02, prima le signore)
Al fianco di un un grande uomo vi è sempre una grande donna, Antonella brava e complimenti per la tua simpatia e per l’amore che hai verso il podismo e tuo marito, sei la nostra stella.

Michele FERRARO (228° con 02:57:36)
Atleta serio e determinato, ha esordito con un tempo eccezionale, sicuramente l’inesperienza  lo ha frenato e alla prossima sarà sbalorditivo.

Marco CIPULLO (349° con 03:00:35)
Campione di razza, l’ho visto arrivare con busto eretto, sguardo in avanti e fiero di chi è abituato alla fatica e non la teme.

Stefano PASCARELLA (384° con 03:01:52)
Determinazione da vendere, gli infortuni lo irrobustiscono e la costanza ed intelligenza lo portano sempre più in alto, auguri campione.

Alessandro GARATTO (390° con  03:02:12)
Atleta conosciuto ed apprezzato da tutti, meticoloso nella preparazione, nel diagramma cartesiano con tempi e velocità non ci sono ondulazioni ma una sola linea retta, caratteristica che solo le macchine perfette hanno.

Domenico AMODIO (427° con 03:03:28)
La corsa è la sua vita, preciso nella vita e nello sport, crescono le sue prestazioni e sono il frutto di un intenso e serio lavoro di preparazione.

Donato D’ANNA (555° con 03:07:07, PRIMO DI CATEGORIA)
Il suo nome è la sintesi e l’eccellenza del podismo a Marcianise, forse neanche un libro potrebbe essere sufficiente per riassumere le sue conquiste.

Carmine COLELLA (654° con 03:09:11)
Quest’anno sembrava avere accusato un po di stanchezza ma poi il fisico è risbocciato ed eccolo con un tempo da top runner.

Angelo LETIZIA (755° con 03:12:29)
Altro prestigioso atleta della ASD Podistica Marcianise, amico e podista affezionato ai colori orange, ottimo tempo, bravo Angelo.

Domenico FERONE (1185° con 03:21:12)
Sempre allegro e simpatico, esperto maratoneta e, abbiamo scoperto, anche buon ballerino alla festa della maratona, Mimì sei grande.

Gaspare DI SARNO (1333° con 03:23:40 PRIMO DI CATEGORIA)
L’unico atleta che non ho avuto ancora il piacere di conoscere di persona ma le sue vittorie sono molto note nel podismo campano e siamo felici che abbia scelto il colore orange per correre le gare più prestigiose.

Angelo VALENTINO (1388° con  03:23:13)
Ha voluto, dopo diversi anni di podismo, provare lo scorso anche la signora della corsa, l’ha conclusa brillantemente e quest’anno ha confermato di poterla dominare, complimenti Angelo.

Fecondo PASQUALE (3551° con 03:46:32 )
Esordiente nella 42 km, l’ha conclusa senza soffrirla, si è divertito molto e ha trovato anche le energie per girare 3 ore negli Uffizi lo stesso pomeriggio, Pasquale l’anno prossimo volerai.

Nicola GOLINO (3607° con 03:50:49)
Atleta orange da sempre, ricco di esperienza, anche per lui correre è una passione e Firenze sempre una grande emozione.

Gabriele PICCOLO (4113° con 03:53:22)
La voglia di correre è immensa e con un po di esperienza in più saprà sicuramente capace di raggiungere traguardi superiori, ma si sa, la prima maratona è di studio.

Nicola SAVIANO (5096° con 04:07:16)
Dai pochi contatti che ci sono stati si è dimostrato disponibile e gentile, il tuo storico è ricco e sicuramente hai un potenziale superiore.

Forza orange, grande A.S.D. Podistica Marcianise

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Stefano Pascarella ha detto:

    Grazie Aniello per queste belle parole che hai speso per tutti noi e ti auguro che lo stop forzato per infortunio, dalla corsa,passi al più presto, e quanto prima possa far parte del gruppo “maratoneti” che si va man mano allargando.

  2. Fortunato ha detto:

    Complimenti a tutti,
    Siete l’esempio da seguire, spero un giorno (lontano) di essere anche io a Firenze con voi 😀

    Doppia complimenti ad Aniello: per l’ottimo resoconto come sempre e con la filosofia con cui ha preso la sua momentanea pausa 😛

    Forza orange